Sei nata libera! Basta violenza contro le donne

Hola Amigos,
oggi come sapete è un giorno davvero importante: infatti, il 25 novembre ricorre la Giornata Mondiale per l’eliminazione della violenza contro le Donne.

Io ve lo dico, amigos: non ce la faccio più, e penso anche voi. Trovo agghiacciante che ogni anno centinaia di donne in tutto il mondo – e tantissime proprio qui in Italia – vengano abusate o uccise da maschi (mariti, ex, conviventi, padri, fratelli) che nel loro intimo le considerano roba loro: senza il diritto di andarsene, senza il diritto di fare delle scelte, senza la possibilità di far valere la propria opinione. Distrutte come se fossero degli oggetti inutili.
Io non ci sto.

Questo orrore mi fa arrabbiare tantissimo: ad ogni nuova notizia di una donna uccisa sento un dolore dentro, come se tutta la gioia fosse sparita dal mondo. E resto ancora più impietrita quando poi si viene a sapere che quella donna aveva chiesto aiuto e nessuno l’aveva ascoltata.

È il caso di una storia che mi ha toccato molto: quella di Marianna Manduca (leggete la sua vicenda QUI): una ragazza di 32 anni, mamma di tre bambini, che nel 2007 è stata uccisa a coltellate dall’ex marito. Pensate: lui l’aveva minacciata moltissime volte, le aveva anche fatto vedere il coltello con cui l’ha poi uccisa («Io con questo ti ammazzo», le diceva) e lei coraggiosamente lo aveva denunciato: non una, ma dodici volte! E nessuno l’ha ascoltata.

Mi si stringe il cuore al pensiero di questa ragazza. Ecco perché sono stata onorata quando mi hanno chiesto di far parte del film tv che parla della sua vicenda: si chiamerà I nostri figli e andrà in onda su Rai Uno giovedì 6 dicembre.

Un’immagine del film tv «I nostri figli»

Studiare la sua storia per questo film mi ha permesso di capire ancora di più quanto sia importante il ruolo di tutta la società nella lotta a questa violenza assurda: tutti noi siamo chiamati a fare la nostra parte per spingerci oltre questo orrore e lasciarcelo alle spalle. Solo se cominceremo a educare davvero le nuove generazioni al rispetto reciproco, solo se chiederemo con forza leggi giuste e severe per chi fa del male, solo se daremo aiuto, fondi e protezione a chi ha bisogno di aiuto: solo allora potremo dirci davvero civili, buoni e giusti. E ritrovare il calore della bellezza della vita, che è bella amigos!

Spero di avervi passato il senso profondo di quanto sia importante questa battaglia per me e credo per tutti voi, non solo questo giorno, ma tutti i giorni!

Besitos!

 

Commenti

16 risposte a “Sei nata libera! Basta violenza contro le donne”

  1. Enrica Sellone Renna ha detto:

    Ciao Vanessa hai toccato un argomento delicato e di triste attualità. .Come dici giustamente tu bisogna porre fine a questa situazione tremenda..E sono orgogliosa che tu sia portatrice di questo messaggio così importante..Ancora auguri per ieri ..sei l’ orgoglio di tutta la nostra vanefamily! Enry

  2. alberto dorsi ha detto:

    Buongiorno e Buona Domenica, Vanessa!!Condivido il Tuo Importante Messaggio, Le Donne vanno Amate e Rispettate, ogni Forma di Violenza deve Essere Prevenuta ed Eventualmente Punita Severamente!! Buon Lavoro….

  3. Miriam Sarti ha detto:

    Si oggi è davvero una giornata importante!! È sempre un colpo al cuore sentire di queste brutte storie! Basta!! Aspettiamo di vederti in questo film il 6 dicembre Vane 😉😘 Miriam.🦋

  4. Sara ha detto:

    Bellissimo articolo… Cara Vanessa questo tuo articolo e’ molto importante.. Soprattutto sono gli uomini che devono leggerlo.. E capiranno tante cose… C’E’ UN FRASE IMPORTANTE CHE devono SAPERE tutte le DONNE, in particolare le donne che vengono maltrattate e picchiate..

    “CHI TI PICCHIA, NON TI AMA…”

    Detto questo non vedo l’ora di vedere questo film… E tu come sempre sarai regalarci emozioni come solo tu puoi

  5. Alessandra ha detto:

    Non comprendo il senso di possesso che questi maschi hanno verso queste donne, ma soprattutto fatico a comprendere perché venga sottovalutato da chi le circonda. Stiamo tutte unite, dobbiamo essere unite! Nel frattempo proteggiamo ed educhiamo per un futuro libero da queste violenze.
    Grazie per averlo ricordato

  6. Paola ha detto:

    Hai proprio ragione Vanessa basta con la violenza ….ogni giorno si sentono notizie che ti lasciano davvero una tristezza infinita….buona giornata bacioniii

  7. Alessia ha detto:

    Non vedo l’ora di vederlo

  8. Maria Adelfio ha detto:

    Cara Vanessa, come dico sempre non ho parole per descrivere ciò che vedono i miei occhi e il mio cuore nei tuoi confronti. Tutto ciò che hai scritto è veramente importante e profondo, per tutte noi. Penso che essere donna è un ruolo fondamentale e a volte molto difficile, ma se dovessi scegliere nuovamente il mio sesso, sceglierei di essere DONNA per l’eternità e lo dico con tanto orgoglio. Non dobbiamo farci calpestare e noi siamo una vera FORZA unite contro il mondo intero. Grazie di tutto sei meravigliosa e ti voglio tanto bene.. besitos 😘🦋

  9. Laura ha detto:

    #25 NOVEMBRE 365 GIORNI L’ANNO!!!!

    Non è mai abbastanza quello che viene fatto x le donne e questo mi rattrista molto, bisogna dire a gran voce BASTA!!!!!

    Besitos da Firenze 🦋😘🦋😘

  10. GIACOMO cuciniello ha detto:

    Uomini non all’altezza di queste donne che uccidono sono dei poveretti grazie Vane GIACOMO

  11. Joseph ha detto:

    …quel che mi rattrista di più in questa giornata contro la violenza sulle donne….è che non dovremmo averne bisogno…ed invece… 🙁

  12. cuciniello giacomo ha detto:

    sono dei poveretti non degni delle loro donne un uomo da solo non vive prendiamo esempio dalle donne grazie VANE besitos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *