«Le bugie uccidono»: ecco il nuovo romanzo scritto da me e mia madre Alicia!

Hola Amigos!
Oggi vorrei parlarvi di qualcosa che per me è veramente speciale e sono molto emozionata nel raccontarvelo 😊
Il 10 ottobre è uscito Le bugie uccidono per la casa editrice La Nave di Teseo, ed è un libro particolare per me, perché l’ho scritto con mia madre ❤️(acquistabile in tutte le librerie e online QUI su Besitos shop)

Ebbene sì, io la mia super Alicia abbiamo deciso di rimettere insieme le nostre due teste e le nostre quattro mani per scrivere un nuovo libro, dopo il nostro debutto con Insegnami a volare (2015). Stavolta, però, abbiamo deciso di cambiare totalmente rotta: infatti, mentre il primo è stato un libro di racconti e ricordi (spesso di famiglia), stavolta abbiamo voluto buttare il cuore oltre l’ostacolo e lanciarci nella creazione di un vero e proprio romanzo. E non solo: perché è pure un romanzo… giallo! 😎

Già, perché volendo rimetterci a scrivere insieme, il primo pensiero è andato proprio lì: al coinvolgimento che il romanzo giallo sa dare e a quanto ci sarebbe piaciuto far provare ai nostri lettori un’emozione simile!
Cercando un’ispirazione che piacesse a entrambe, la nostra mente è andata a La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker (2012). Quel libro ci ha appassionate tantissimo e ci ha lasciate senza fiato fino all’ultima pagina! Perciò posso dire che quel capolavoro ci ha fatto da ispirazione: noi, molto umilmente, abbiamo cercato di avventurarci in quella direzione ed è stato intenso e emozionante!

Sì, Amigos, perché dal momento in cui io e madre abbiamo avuto l’idea a quando abbiamo finito il libro sono passati ben due anni e mezzo: trenta mesi circa di telefonate, videochiamate, messaggi, mail, riscritture, confronti e tanto altro!
È stato molto bello fare questo percorso insieme e studiare ogni passaggio, dai grandi aspetti del libro – come quando abbiamo definito la struttura della storia – passando per i dettagli di ogni personaggio – il nome di Vittoria Neri è piaciuto subito a tutte e due! Comunica indipendenza e forza, no? 

Beh, insomma, è stato un lavoro lungo e a volte non facilissimo, data la distanza, ma ora che il libro è qui io e madre siamo entusiaste e emozionate, e ovviamente speriamo piaccia anche a voi e vi tenga incollati fino all’ultima riga!

Spero proprio che vi emozioni leggerlo come ha entusiasmato me scriverlo!
Besitos!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *